Praticare uno stile di vita sano e prendersi cura di sé vuol dire anche tenere sotto controllo il nostro stato di salute sia in presenza di qualche piccolo disturbo o malattia, sia in assenza di segnali manifesti. In quest’ottica la Farmacia Emanuela Lago in collaborazione col laboratorio Natrix propone vari test diagnostici che possono aiutare a valutare lo stato di salute e a determinare il giusto approccio terapeutico conseguente, anche mediante un servizio di Telenutrizione, cioè un servizio nutrizionale on line che permette d’essere sempre in contatto diretto con gli specialisti.

Ma vediamo di seguito quali sono i test di cui possiamo avvalerci:

· FOOD INTOLERANCE TEST
È un test che permette di valutare la reazione immunitaria nei confronti degli estratti proteici di alimenti e di conseguenza verificare la presenza di intolleranze. È disponibile nelle versioni da 46, 92, 184 alimenti. I sintomi dell’intolleranza sono spesso sovrapponibili a quelli dell’allergia, ma non essendoci l’interessamento del sistema immunitario, sono in relazione alla quantità e alla qualità di alimenti non tollerati che vengono ingeriti. I sintomi più frequenti delle intolleranze alimentari sono disturbi gastrointestinali ovvero colite, diarrea, stitichezza, pancia gonfia; affezioni cutanee come dermatiti, pruriti, orticaria; problemi respiratori come asma, rinite, sinusite; e poi cefalea e sintomi più generali come stanchezza, insonnia, sonnolenza, difficoltà di concentrazione, crampi muscolari e persino difficoltà a dimagrire nonostante un regime dietetico corretto. L’eliminazione dalla dieta per qualche mese e successivamente la graduale reintroduzione degli eventuali alimenti responsabili dell’intolleranza consente un netto miglioramento dei sintomi. Il test consiste in un prelievo capillare.

· FOOD INTOLERANCE L.O.V. TEST
Una dieta vegetariana non mette al riparo dalle intolleranze alimentari. Per chi segue un regime latto- ovo- vegetariano è disponibile questo test che va a testare le intolleranze nei confronti delle proteine contenute in 92 alimenti fra cereali, verdure, frutta, legumi, semi, frutta secca, latticini, uova.

· GLUTEN SENSITIVITY TEST
È un test attraverso cui è possibile valutare la sensibilità al glutine, patologia che si distingue sia dalla celiachia che dall’allergia al frumento, che si stima interessi l’8% della popolazione e che si caratterizza per una risposta infiammatoria dell’intestino quando il glutine non completamente digerito entra in contatto con la mucosa intestinale. A differenza della celiachia in cui l’ingestione di glutine provoca il danneggiamento della mucosa intestinale, nella sensibilità al glutine la sintomatologia è dose- dipendente ed è riconducibile a quella caratteristica delle intolleranze alimentari.
Si esegue su sangue capillare ed è consigliato a chi non è celiaco, ma soffre a seguito del consumo di alimenti contenenti glutine.

· CELIAC TEST
Si stima che la celiachia interessi l’1% della popolazione e che per ogni celiaco diagnosticato ce ne siano altri 7 a cui la malattia celiaca non viene diagnosticata. L’ingestione di glutine nei pazienti affetti o predisposti alla celiachia, provoca un grave danneggiamento della mucosa intestinale. Questo test permette di fare screening: è un’indagine allergometrica di primo livello completa, che evita, in pazienti con sintomatologia dubbia, la biopsia. In via definitiva, comunque, la biopsia rimane l’esame diagnostico invasivo necessario per la diagnosi positiva alla celiachia. Il test viene eseguito su sangue capillare a digiuno.


BENESSERE INTESTINALE

L’alimentazione moderna caratterizzata da un consumo eccessivo di carboidrati raffinati a scapito di alimenti ricchi di fibra, di cibi confezionati e prodotti industriali ricchi di conservanti e additivi, favorisce squilibri e infiammazioni intestinali. Così pure lo stile di vita con pasti consumati velocemente e in maniera irregolare può influire in modo significativo sulla salute dell’intestino.
A tal proposito alcuni test ci vengono in aiuto:

· IN FLORA SCAN
È il test per una diagnosi completa intestinale in quanto valuta la flora intestinale presente, l’eventuale stato infiammatorio dell’intestino stesso, la capacità digestiva e la permeabilità intestinale. Il test si esegue su un campione di urine e di feci a digiuno dalle 12 ore precedenti il prelievo.

· PRO FLORA CHECK
Questo test identifica e quantifica i microorganismi che costituiscono la flora batterica intestinale. Vengono determinati lactobacillus, bifidobacterium, escherichia coli, enterococcus, streptococcus, gruppo PMP (proteus, morganella, providencia), gruppo KES (klebsiella, enterobacter, serratia). Il test è eseguito su un campione di feci.

· PATHO FLORA CHECK
Questo test identifica e quantifica i ceppi potenzialmente patogeni presenti nell’intestino e cioè candida, campilobacter, shighella, salmonella, clostridium difficile, yersinia enterocolica. Il test è eseguito su un campione di feci.

· INFLAMMATION CHECK
È questo un test utile per valutare il grado di infiammazione intestinale mediante il dosaggio della calprotectina fecale; una sua significativa presenza è indice di patologie infiammatorie intestinali croniche. Il test è eseguito su un campione di feci.

· PERMEABILITY CHECK
Mediante questo test viene valutata la permeabilità della mucosa intestinale. Se alta, si presuppone una predisposizione all’insorgenza di intolleranze alimentari e carenze nutrizionali. Il test viene effettuato su un campione di feci.

· DIGESTION CHECK
Il test serve a testare i prodotti della digestione e dell’assorbimento intestinale al fine di valutare se il nostro apparato intestinale è in grado di metabolizzare al meglio gli alimenti e quindi non presenta disbiosi, intolleranze e infiammazioni intestinali. Il test viene effettuato su un campione di feci.

· DYSBIO CHECK
Tramite il dosaggio di metaboliti l’indicano e lo scatolo, prodotti dalla flora batterica, questo test rivela l’eventuale presenza di disbiosi intestinale e la sua natura, se fermentativa o putrefattiva. Individuare il tipo di disbiosi e di conseguenza il tratto di intestino interessato alla patologa è essenziale per determinarne poi il protocollo alimentare e la terapia probiotica idonea. Questo test è eseguito su un campione di urine.


PROFILI ORMONALI
Soprattutto quando l’organismo è sottoposto a malattie infiammatorie, o a sforzi fisici intensi o in presenza di stili di vita scorretti o ancora durante periodi particolari della vita come in menopausa, esso entra in una situazione di stress che può portare a squilibri nella produzione ormonale che, a cascata, può alterare altri equilibri su cui si basano le principali funzioni dell’organismo. I test appartenenti a questo capitolo individuano eventuali squilibri e possono così fornire degli interventi mirati per ripristinarne l’equilibrio.

· PROFILO DIMAGRIMENTO
Test rivolto a chi desidera perdere peso e non riesce a farlo pur mangiando poco. Il test valuta gli ormoni (insulina, cortisolo, DHEA, leptina, TSH, testosterone, progesterone, estradiolo) coinvolti nel metabolismo lipidico, glucidico e nella regolazione del senso di fame e sazietà. Il test si esegue su un campione di saliva e su sangue capillare.

· PROFILO STRESS
È un test consigliato a chi conduce ritmi frenetici, stili di vita scorretti o sregolati, a chi presenta invecchiamento cutaneo o a chi soffre di crisi d’ansia. Il test valuta gli ormoni dello stress (cortisolo e DHEA) e il loro andamento in diverse fasi della giornata. Il test viene eseguito su un campione di saliva.

· PROFILO SPORT
Consigliato a chi pratica sport a qualsiasi livello, per perfezionare l’allenamento ed evitare l’overtraining, il test valuta l’equilibrio degli ormoni coinvolti nel catabolismo e nell’anabolismo muscolare (cortisolo e testosterone basale dopo 30 e 150 minuti di allenamento, DHEA). Il test è eseguito u un campione di saliva.

· PROFILO DONNA FERTILE
Consigliato alle donne che soffrono di sindrome pre-mestruale, irritabilità, depressione, calo del desiderio, il test determina i principali parametri femminili nelle varie fasi del ciclo mestruale (estradiolo e progesterone in fase follicolare, ovulatoria e luteale, testosterone). Il test si esegue su un campione di saliva.

· PROFILO DONNA MENOPAUSA
Il test controlla gli ormoni maggiormente responsabili delle alterazioni tipiche di questa fase della vita della donna (estradiolo, progesterone, testosterone, androstenedione); è proposto alle donne che soffrono di sudorazioni improvvise, alterazione del sonno, vampate di calore, aumento pressorio, incremento di peso. Il test viene eseguito su un campione di saliva.

· PROFILO UOMO
Consigliato all’uomo in caso di aumento di peso, incremento pressorio, depressione, stanchezza, crisi d’ansia e irritabilità, il test valuta i principali ormoni androgeni (progesterone, testosterone, androstenedione) e il loro equilibrio con gli estrogeni. Il test è eseguito su un campione di saliva.

· PROFILO BUONANOTTE
Il ritmo circadiano è un ciclo di 24 ore durante il quale si ripetono regolarmente i processi fisiologici, governati da ormoni Sono regolati da un orologio biologico interno che però si mantiene sincronizzato con il ciclo del giorno grazie a stimoli esogeni come la luce solare, la temperatura ambiente, gli orari dei pasti. Questo test è rivolto a coloro che hanno difficoltà di addormentamento, insonnia, ansia, depressione, problemi di memoria e valuta l’equilibrio degli ormoni coinvolti nel ciclo sonno-veglia (cortisolo, melatonina, DHEA). Il test si esegue su saliva.


BIOCHIMICA CLINICA
Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di mortalità in Europa. Molto si può fare in prevenzione: uno stile di vita sano e un’alimentazione adeguata riducono il rischio di eventi cardiovascolari di circa il 30%. In questa sezione vengono raggruppati i test indicati per valutare il rischio e prevenire i disturbi cardiovascolari e metabolici.

· LIPIDOMIC PROFILE
Mediante questo test viene individuata la distribuzione e il rapporto degli acidi grassi omega 3 ed omega 6 nella membrana cellulare dei globuli rossi. Questo è importante perché dalla composizione delle membrane cellulari consegue la salute delle cellule e di conseguenza dell’intero organismo. Con questo test, inoltre, viene valutato lo stato infiammatorio dell’organismo e può essere gestita al meglio una eventuale integrazione con supplementi nutrizionali. Vengono dosati acidi grassi saturi, monoinsaturi, polinsaturi a catena lunga e rapporti AA/EPA e AA/DHA. Il test viene eseguito su sangue capillare.

· CARDIO OMEGA TEST
Questo test grazie all’analisi della composizione degli acidi grassi delle membrane cellulari, permette di valutare lo stato di salute dell’apparato cardiovascolare ben prima che si possano presentare disturbi patologici. In questo modo è possibile intraprendere una corretta prevenzione prima che le patologie si instaurino e progrediscano in modo silente. È un test consigliato a tutti, ma a maggior ragione, se si ha familiarità per eventi cardiovascolari come ictus e infarti, se si è in sovrappeso, se si pratica sport, se si abusa di sigarette, alcool e caffè, oltre ad avere abitudini alimentari non corrette. Il test viene eseguito su sangue capillare.

· CARDIO WELLNESS TEST
È un test indicato per valutare il rischio cardiovascolare e fornire dati indispensabili per capire se stile di vita e abitudini mettono a rischio di contrarre patologie come ipertensione, angina, ictus, scompenso cardiaco. Vengono dosati colesterolo totale, HDL, LDL, LDL-ossidate, trigliceridi, PCR, acidi grassi plasmatici di membrana eritrocitaria (saturi, monoinsaturi, polinsaturi a catena lunga). Il test si esegue su sangue capillare ed ha le stesse indicazioni del test precedente.

· METABOLIC PROFILE
Il grasso corporeo non è solo una questione estetica; soprattutto quello localizzato a livello addominale ha un impatto negativo sul metabolismo, ovvero sul modo in cui l’organismo acquisisce l’energia necessaria alla vitalità delle cellule. La cosiddetta “ sindrome metabolica” sebbene asintomatica espone al rischio di sviluppare in futuro patologie cardiovascolari. Questo test serve a valutare la presenza di eventuali danni indotti da alterazioni del metabolismo e ciò mediante il dosaggio di determinati ormoni correlati al tessuto adiposo. Vengono testati: leptina, adiponectina, trigliceridi, insulina, indice homa, colesterolo totale, glicemia, AST/ALT/GGT. È un test indicato a chi presenta fattori di rischio come uno stile di vita sedentario, elevati valori di colesterolo LDL e trigliceridi e bassi valori di HDL, ipertensione arteriosa, aumento di acido urico e glicemia. Il test è effettuato su sangue capillare a digiuno dalle 8 ore precedenti.

· ZONA PLUS TEST
Questo test serve a valutare quanto il nostro stato fisiologico si discosti da uno stato di salute ottimale, in cui alcuni ormoni, controllati dalla dieta, vengono mantenuti entro valori fisiologici. Questo test prevede il dosaggio di marker correlati al controllo di insulina ed eicosanoidi, questi ultimi coinvolti nella regolazione dei processi infiammatori. Valori di questi ormoni nei range fisiologici assicurano il giusto apporto di zuccheri, riducendo l’accumulo di quelli in eccesso sotto forma di grasso. Il test si esegue su sangue capillare, a digiuno.


CHECK UP PROFILES
Prevenire è meglio che curare, ed in quest’ottica, vengono proposti degli esami di routine per monitorare lo stato di salute dei nostri organi.

· CHECK UP ASSETTO LIPIDICO
Questo test è fondamentale per la prevenzione e il monitoraggio della sindrome metabolica ovviamente assieme ad altri dati anamnestici. Utile pure per le donne che assumono la pillola anticoncezionale e per il monitoraggio dell’efficacia di terapie farmacologiche in corso. Vengono dosati colesterolo totale, LDL, HDL, trigliceridi. Il test si esegue su sangue capillare.

· CHECK UP FEGATO
È un test rivolto a soggetti con disturbi al fegato, steatosi epatica, a chi fa uso smodato di farmaci, alcool, droghe, ma anche a chi vuole prevenire l’insorgenza di problematiche epatiche. Vengono dosati: transaminasi, fosfatasi alcalina, albumina, bilirubina. Il test si esegue su sangue capillare.

· CHECK UP RENI
Test dedicato ai soggetti afflitti da problematiche renali e calcoli ma anche rivolto a soggetti sani che vogliono prevenirne l’insorgenza. Vengono dosati: azotemia, uricemia, creatinina. Il test si esegue su sangue capillare.

· CHECK UP TIROIDE
Profilo completo che determina la concentrazione dei più importanti ormoni tiroidei ( TSH, FT3, FT4), per la valutazione o il trattamento di soggetti con disturbi alla tiroide o soggetti a rischio, o in situazione subclinica di ipo e ipertiroidismo. Il test prevede un prelievo capillare.

· CHECK UP PROSTATA
Le patologie prostatiche con l’aumentare delle aspettative di vita e con il peggioramento dello stile di vita ( stress, sedentarietà, alimentazione scorretta) sono in continuo aumento e spesso vengono sottovalutate. Già a partire dai 45 anni l’uomo dovrebbe iniziare a controllare lo stato di salute della prostata, per evitare di incorrere in problematiche e malattie gravi. Il test prevede il dosaggio del PSA totale ed è eseguito su sangue capillare.

· TEST GRUPPO SANGUIGNO + fattore RH
I gruppi sanguigni sono determinati dalla presenza di proteine particolari sulla superficie dei globuli rossi. È fondamentale conoscere il proprio gruppo sanguigno e nella donna in gravidanza conoscere il fattore Rh.


MINERAL EVO
È un mineralogramma, cioè un’indagine fatta su un campione di capelli che permette di evidenziare i livelli dei minerali contenuti nelle nostre cellule fino ai tre-quattro mesi antecedenti l’analisi sia quelli essenziali per la nostra salute che quelli tossici per il nostro corpo: calcio, cromo, ferro, fosforo, litio, magnesio, manganese, potassio, nichel, sodio, stagno, zinco, zolfo, alluminio, arsenico, mercurio, piombo… sono solo alcuni esempi. Valori alterati di un minerale possono indicare una scarsa biodisponibilità, un alterato assorbimento, un’eccessiva eliminazione o semplicemente una carenza o un eccesso dello stesso.
Il test è consigliato quando si vive o si lavora in ambienti inquinati, nel caso di utilizzo prolungato di farmaci o di infezioni o infiammazioni ricorrenti o, ancora, in presenza di cefalee ricorrenti, dopo diete squilibrate e in caso di stanchezza cronica.
Per eseguire il test è sufficiente prenotarlo in farmacia dove si prelevano tre ciocche di capelli dalla nuca, le quali saranno poi inviate al laboratorio per l’analisi completa.


ANTI-AGE
L’invecchiamento non può essere bloccato ma si può fare molto per rallentarlo, grazie ad un corretto stile di vita, selezionando cibi ricchi di antiossidanti, assumendo integratori specifici, praticando una idonea attività fisica e conservando una corretta composizione corporea. Questi test sono consigliati alle persone sane che vogliono conoscere la velocità del proprio orologio biologico, così da poter prevenire in modo utile il processo di invecchiamento, a chi presenta fattori predisponenti; sono indispensabili per dimostrare l’effettiva necessità di antiossidanti e per monitorarne l’efficacia. I test disponibili per monitorare l’invecchiamento delle cellule e quindi dell’intero organismo sono:

· ANTI AGING PROFILE
Questo test determina il dosaggio dei radicali liberi e del potere antiossidante dell’organismo. La formazione di radicali liberi, molecole altamente reattive alla base dell’invecchiamento è aumentata da fattori esterni come fumo, alcool, farmaci, raggi UV e stress. In chiave antiaging il disequilibrio fra produzione di radicali liberi e potere antiossidante dell’organismo, deve essere considerato come un fattore predisponente all’invecchiamento cellulare. Il test è eseguito su sangue capillare.

· CELL SKIN PROFILE
Questo test aggiunge al dosaggio dei radicali liberi e del potere antiossidante dell’organismo, l’analisi degli acidi grassi di membrana, ben sapendo che eventuali loro squilibri o carenze si ripercuotono sulla salute delle cellule e quindi della pelle. Grazie a questo test è possibile poi individuare il trattamento nutrizionale più idoneo da intraprendere a scopo antiaging in associazione all’uso di prodotti dermocosmetici. Il test si esegue su sangue capillare a digiuno.

· CELLULAR AGING FACTORS
Non sempre l’età anagrafica esprime l’età biologica delle nostre cellule.. Questo test determina lo stress ossidativo e il profilo di invecchiamento cellulare attraverso la misurazione di meccanismi fisiologici che, se alterati, contribuiscono ad aumentare lo stress.Il test risponde a chi si pone l’aspettativa di invecchiare al meglio. Si esegue su sangue capillare a digiuno.