Capelli belli

pubblicato in: APPUNTI | 0

Sole, salsedine, cloro, caldo, umidità, lavaggi frequenti sono le cause più comuni che in estate influiscono negativamente sulla salute del nostro cuoio capelluto e che portano ad un’accentuata perdita di capelli al rientro dalle vacanze.

Un fenomeno stagionale

Si tratta di un fenomeno stagionale che riguarda esclusivamente i capelli nell’ultima fase del loro ciclo di vita. La vita dei capelli, infatti, segue un ciclo ben definito: il capello cresce, cade e poi ricresce seguendo essenzialmente quattro fasi.

Le quattro fasi

La fase di crescita caratterizzata dalla crescita del capello di circa 1 cm al mese, la fase di regressione in cui il follicolo pilifero arresta la sua sintesi, la fase di caduta in cui il capello rimane ancorato per un certo tempo ma poi, in genere entro tre mesi, si stacca dal follicolo e cade. La fase di assopimento in cui il follicolo inattivo e può durare anche due mesi. Al termine il bulbo si riattiva e genera un nuovo capello.

Problema di bulbi

Se questo periodo dura più a lungo o intervengono altri fattori che possono ostacolare e ritardare la ricrescita, il numero di bulbi vuoti aumenta e la capigliatura perde di densità.
In questa fase può essere molto utile una visita tricologica, prenotabile alla Farmacia Emanuela Lago, atta ad evidenziare lo stato di salute del capello e del cuoio capelluto oltre ad elaborare una eventuale terapia personalizzata.
In Farmacia inoltre si possono trovare prodotti efficaci per capelli forti e sani, ricchi di vitamine, minerali e micronutrienti e mirati per agire sia dall’interno che dall’esterno.